Relazione di Missione

1. Gli organi e la struttura

1.1 Il Consiglio di Amministrazione

Il Consiglio di Amministrazione è composto da Daniele Lupo Jallà, Teresa Skurzak, Andrea Alberton, Paolo Buffa e Marco Liore. Il Consigliere Andrea Alberton è dimissionario ma ha partecipato per quanto possibile ai lavori del Consiglio di Amministrazione.

Nell’anno il Consiglio si è riunito 12 volte.

1.2 Il Presidente

In carica dal 15 maggio 2014 è Daniele Lupo Jallà.

1.3 Il Revisore dei Conti

La funzione di Revisore dei Conti è svolta da Pino Barra, insediatosi il 21 settembre 2016.

1.4 Il Comitato tecnico-scientifico

Il Comitato Tecnico-Scientifico risulta così composto: Francesco Alberti Della Marmora, esperto di valorizzazione del paesaggio, del patrimonio archivistico e storico artistico, Paolo Bricco, giornalista editoriale; Mauro Camelia, esperto di analisi finanziaria; Roberto Cavallo Perin, giurista; Guido Guerzoni, economista; Enrica Pagella, museologa; Catterina Seia, esperta del Terzo Settore; Maurizio Vivarelli, biblioteconomo.

Il Comitato si è riunito una volta a gennaio, nel corso dell’anno ha partecipato attivamente alla progettazione e alla realizzazione dell’iniziativa “Cantiere delle Idee”, iniziativa realizzata insieme alla Città di Ivrea, dedicata allo sviluppo del Polo Culturale di Piazza Ottinetti.

1.5 Il Segretario Generale e la Segreteria

La funzione di Segretario Generale è svolta da Manuela Mondino, insediatasi nel settembre 2016; la funzione della Segreteria è stata svolta da Giulietta Pingitore che ha concluso il suo incarico a settembre a seguito di dimissioni.

Entrambe le risorse hanno operato con orario part time.

2. L’attività finanziaria

Il patrimonio

– Patrimonio Netto al 31/12/16: 7.639.534,76

– Patrimonio Netto al 31/12/17: 7.639.534,76

Il Patrimonio netto risulta invariato

Il Consiglio di Amministrazione conferma l’impostazione della gestione del patrimonio assunta sin dall’inizio dell’attività della Fondazione e caratterizzata dal prudente impiego del patrimonio finanziario per ottenere un flusso di reddito costante.

Tra il 2016 e il 2017 la Fondazione, grazie al prezioso supporto del Comitato Tecnico Scientifico e in particolare del Prof. Mauro Camelia, ha avviato un importante percorso di analisi e revisione della gestione del patrimonio mobiliare: questa scelta è stata determinata dalla consapevolezza che lo scenario economico finanziario nazionale e internazionale è cambiato profondamente ed è destinato a cambiare ancora nei prossimi anni. La Fondazione, nella consapevolezza che la redditività del patrimonio mobiliare è destinata a ridursi in misura significativa negli anni a venire e con l’avvicinarsi della scadenza del mandato della Presidenza, ha assunto importanti decisioni coerenti con i suoi obiettivi statutari e strategici.

Nel corso del 2017 la linea di credito aperta con Banca Prossima è stata chiusa e, contemporaneamente, è stato acceso un mutuo, garantito da pegno su titoli, di pari importo, il cui piano di ammortamento è stato vincolato alla durata dell’attuale Consiglio di Amministrazione: la linea di credito ha permesso negli anni passati di effettuare investimenti che hanno assicurato rendimenti tali da garantire continuità al sostegno economico delle attività della Fondazione.

Il Consiglio di Amministrazione ha ritenuto doveroso impegnarsi nell’estinzione del mutuo entro la fine del proprio mandato; la scelta del mutuo ha permesso di utilizzare la liquidità resasi disponibile, anche a seguito dei disinvestimenti fatti nel corso dell’anno 2017, per riconfigurare la composizione del patrimonio mobiliare.

2.1 I proventi

I proventi sono derivati dalla gestione delle risorse finanziarie. La Nota Integrativa al bilancio 2017 fornisce un prospetto riepilogativo di tutti i titoli presenti in portafoglio al 31/12/17. Gli elementi di scenario hanno inciso sulle rendite della gestione finanziaria che nel 2017 ha registrato una flessione rispetto al 2016.

2.2 Le spese di funzionamento

La Fondazione ha sostenuto costi per lavoro dipendente per un importo pari a 56.873,69 euro; la variazione dell’importo rispetto al 2016 è da riferirsi ai dodici mesi di operato del Segretario Generale che nell’esercizio precedente si è insediato a partire dal mese di settembre e al premio di produzione che gli è stato conferito per il suo operato; come sopra indicato l’attività dell’addetta alla Segreteria è terminata a settembre in seguito a dimissioni.

Sono stati sostenuti costi per consulenze per un importo pari a 14.276,56 euro: una parte di queste risorse è stata utilizzata per consulenze di natura legale e amministrativa necessarie per permettere alla Fondazione di avviare un percorso di allineamento alla normativa di riferimento, caratterizzata da un’importante fase evolutiva.

I componenti del Consiglio di Amministrazione, i componenti del Comitato Tecnico-Scientifico, nonché il Revisore dei Conti, svolgono, ai sensi dello Statuto, la loro attività a titolo gratuito.

Per approfondire gli obiettivi e le linee guida della gestione finanziaria si rimanda all’analisi del Prof. Mauro Camelia, componente del Comitato Tecnico Scientifico, riportata di seguito alla relazione di missione.

3. Le attività a favore della cultura di Ivrea e dell’eporediese

Il Consiglio di Amministrazione ha mantenuto l’impostazione delle sue attività a favore della cultura di Ivrea e dell’Eporediese; l’anno 2017 è stato caratterizzato dall’incremento dell’attività di erogazione rispetto al 2016, sia rispetto all’entità delle risorse distribuite sia rispetto agli ambiti di intervento e sostegno, dettagliati di seguito:

  • Gestione, attività museali ed espositive del Museo P.A. Garda
  • Candidatura di Ivrea a “Città industriale del XX secolo”
  • Attività culturali promosse da Enti e Associazioni del territorio
  • Sviluppo del Polo Culturale di Piazza Ottinetti
  • Attività educative e formative

3.1 Il sostegno al Museo P.A. Garda

La Fondazione, nell’ambito della Convenzione stipulata con il Comune, ha contribuito alle spese di gestione del Museo P.A. Garda con un contributo di 100.000 euro; ha inoltre erogato per il sostegno alle attività museali ed espositive ulteriori 50.000 euro di contributo rispetto al 2016.

3.2 Il sostegno alla Candidatura di Ivrea a “Città industriale del XX secolo”

La Fondazione Guelpa nel 2017 ha garantito la continuità del proprio sostegno economico alla Candidatura di Ivrea a “Città industriale del XX secolo”: in questo ambito ha erogato a favore della Città di Ivrea un contributo di 20.000 euro per la realizzazione di attività funzionali alla gestione dell’ultima fase del percorso.

3.3 Il sostegno per le Attività culturali promosse da Enti e Associazioni del territorio

Nel corso dell’anno, in applicazione al Regolamento per l’erogazione di contributi, sono state esaminate le domande pervenute ed erogati contributi per un importo totale pari a 157.754,93 euro, con un incremento di apporto rispetto al 2016. Di seguito un dettaglio dei contributi deliberati nel corso dell’esercizio 2017.

Destinatario Attività finanziata Contributo
CantaCrotte Gruppo “Note d’incanto” manifestazione musicale “Una voce per incanto” 2017 Concorso canoro a Ivrea € 4.000
Ecomuseo Anfiteatro Morenico Chiese Romaniche dell’Anfiteatro Morenico di Ivrea € 3.000
Forum Democratico del Canavese Iniziative di approfondimento culturale offerte al territorio eporediese € 1.000
Gessetti Colorati “Da Eporedia a Ivrea” “Ricordiamo Mario Lodi” e “Giornata mondiale per l’ambiente” € 2.000
Il Diamante Rappresentazione Medievale di Ivrea della Passione di Cristo € 3.000
Il Testimone ai Testimoni XII edizione “Il Testimone ai Testimoni” anno 2016-2017 € 10.000
Il Timbro Gli Accordi Rivelati € 15.000
Istituto Comprensivo Ivrea 1 Arduino School Blog € 500
Kite Stagione K.I.T.E. 2017-2018 “Il DNA del nostro sapere” € 6.000
Liberi di scegliere “La Grande Invasione” 2017 € 40.000
Miscela Miscela Rock Festival XV Edizione € 4.000
Music Studio Open Papyrus Jazz Festival 37° edizione € 19.255
Orchestra Sinfonica Giovanile Piemonte Stagione Musicale 2016/2017 € 25.000
Organalia Nel bel verde Canavese € 5.000
Pubblico 08 Pausa pranzo! Conversazioni sull’economia civile € 4.000
Rosse Torri  IvreaEstate 2017 € 13.000
Tecnologica Filosofica Morenica 2017 UPGRADE € 3.000

3.4 Lo sviluppo del Polo Culturale di Piazza Ottinetti

La Fondazione Guelpa, in accordo con la Città di Ivrea, nel 2017 ha avviato un importante percorso di riflessione per la creazione di un Polo Culturale in Piazza Ottinetti, uno spazio di nuova concezione in grado di integrare le funzioni della Biblioteca e del Museo. Insieme alla Città di Ivrea, con il prezioso supporto del Comitato Tecnico Scientifico e grazie alla partecipazione attiva dei suoi componenti, ha organizzato nei giorni 7 e 8 giugno il Cantiere delle Idee, workshop scientifico aperto alla cittadinanza che ha visto la partecipazione di professionisti ed esperti di rilievo nazionale. Il workshop è stato preceduto da incontri, anche questi aperti alla cittadinanza, dedicati ai musei e alle biblioteche.

Le risorse impiegate direttamente dalla Fondazione Guelpa, a copertura delle spese di organizzazione, comunicazione e accoglienza relatori delle diverse attività, sono state pari a 4.355,77 euro.

3.5 Altri progetti

La Fondazione nel 2017 ha impiegato 20.000 euro per il sostegno allo sviluppo di progetti con taglio educativo e formativo, nel dettaglio:

  • Università degli Studi di Torino – Dipartimento di Scienze della Terra: 10.000 euro per il sostegno al progetto Geodidalab
  • Fondazione Intercultura: 5.000 euro per il conferimento di una borsa di studio
  • Città di Ivrea, Assessorato ai Sistemi Educativi: 5.000 euro per attività di contrasto alla dispersione scolastica
4. Risultato finale

La Fondazione nel 2017, coerentemente con i propri obiettivi statutari, ha garantito il proprio apporto allo sviluppo culturale e sociale del territorio: a fronte di una previsione di spesa per i progetti e le attività finanziate pari a € 400.000 ha impiegato risorse per € 352.110,7, con un incremento di circa € 78.000 euro rispetto al 2016. Questo importante risultato è stato garantito dal risultato del Saldo della Gestione Finanziaria, significativamente positivo rispetto al dato del Bilancio Preventivo 2017, grazie all’utilizzo del fondo accantonato negli anni precedenti per sostenere Progetti e attività Futuri per un importo di € 113.184,67, intaccato in misura inferiore rispetto ai €280.000 previsti, e grazie all’utilizzo del Fondo Svalutazione Titoli. Nel 2017 l’esercizio chiude in pareggio.

Ivrea, 24/04/2018

Il Presidente

Daniele Lupo Jallà